1. Home
  2. UI-UX
  3. Voice user interface, la ricerca vocale che migliora l’esperienza

Voice user interface, la ricerca vocale che migliora l’esperienza

L’utilizzo di un’interfaccia sempre più interattiva ha impattato sulla user experience in maniera notevole negli ultimi anni e la Voice User Interface ha trasformato notevolmente l’esperienza di navigazione degli utenti.
Tutte le modifiche apportate alla UX nascono proprio con l’intento di rendere ottimale la navigazione ecco perché con il tempo le interfacce si sono evolute sempre più.
La VUI (Voice User Interface) consente l’interazione vocale tra esseri umani e dispositivi velocizzando l’esperienza di navigazione e rendendola di gran lunga molto più piacevole e immediata. Attraverso questa è possibile riconoscere ciò che dice una persona permettendo al dispositivo di rispondere nel giusto modo.
La VUI utilizza comandi vocali rispondendo a specifiche richieste.

Voice User Interface: come e quando nasce

Già nei lontani anni ’50 nacquero i primi sistemi creati per riconoscere cifre per ogni singolo interlocutore.
Il fenomeno della voce però pare abbia preso il sopravvento solo nell’ultimo ventennio. Questo sistema che da molti viene definito l’antenato della VUI si è poi evoluto negli anni successivi. Fu poi negli anni 2000 che iniziò a prendere piede la risposta vocale interattiva, quella in grado di comprendere esattamente quello che la voce umana richiede al telefono e risponde ai compiti richiesti. L’evoluzione di questi sistemi ha portato negli anni non solo ad una maggiore interazione, ma ad un’evoluzione dei sistemi convenzionali.

L’attuale interfaccia vocale permette di unire informazioni visive ed uditive completando l’esperienza dell’utente.

I passaggi della Voice User Interface

Generalmente i dispositivi che utilizziamo all’interno di questo particolare processo devono innanzitutto essere in grado di capire cosa l’utente sta chiedendo. Si mette in atto quello che negli anni si è comunemente diffuso come il riconoscimento vocale capace di:

  • individuare le parole in maniera singola o delle intere frasi; 
  • riconoscere la voce di un individuo, oltre che quello che dice;
  • comprendere il tipo di domanda e richiesta fatta.

Successivamente a questo passaggio si passa alla fase che nel mondo della VUI è conosciuta come sintesi vocale l’unico vero processo all’interno del quale il sistema è in grado di rispondere in maniera coerente all’utente attuando quello che in gergo viene definito TTS ossia la trasformazione di un testo scritto ad un testo artificiale prodotto dal computer stesso.

Perché usare la voice user

Sicuramente i dispositivi di ultima generazione hanno dato prova dell’importanza dell’esperienza dell’utente anche da un punto di vista vocale. Non parliamo solo di un trend sicuramente attuale, ma di una proiezione al futuro davvero notevole.
L’importanza della VUI passa per quella che conosciamo in maniera comune come la ricerca vocale ossia la risposta che ci restituisce un dispositivo a seguito di una domanda. 

La sua importanza nasce dal fatto che il Vocal Search si è sviluppato al punto da essere integrato all’interno dei più innovativi dispositivi a partire dallo smartphone, fino alle automobili e gli innovativi home assistant che hanno inevitabilmente semplificato la vita anche ai meno avvezzi alla tecnologia.

I vantaggi della VUI

Progettare questo tipo di esperienza vuol dire sicuramente puntare su una serie di vantaggi che facilitano l’interazione della comunicazione.

Questi vantaggi ripercorrono grossomodo quelle che sono le caratteristiche della UX e le incentivano al punto da incrementarle.
A tal proposito infatti è possibile esaminare quelli che sono i vantaggi dell’esperienza degli utenti:

  • la velocità è una delle caratteristiche principali della VUI. Risparmiare anche solo qualche secondo, oggigiorno sembra fondamentale e la possibilità di poter recuperare sia in ambito privato che professionale;
  • essere liberi: i comandi vocali garantiscono una libertà nei movimenti notevole. Poter ottenere attraverso la Voice User Interface quello che vogliamo è fondamentale. Possiamo guidare, continuare a lavorare ottenendo esattamente quello di cui abbiamo bisogno attraverso un semplice comando vocale.
  • Intuitività quindi permettere a chiunque di potersi affiancare alla tecnologia in maniera veloce come dicevamo poc’anzi senza barriere anagrafiche.

Ultimo ma non per importanza:

  • la possibilità di avere sempre a portata di mano dispositivi che agevolano e incentivano l’usabilità. 

L’analisi di queste qualità hanno portato negli anni ad una crescita dell’utilizzo della VUI incrementando lo sviluppo dell’esperienza che comprende voice integrandola ed incentivando le risposte immediate.

Perché Voice user interface design

Da un punto di vista tecnico coloro i quali si occupano della Voice User Interface hanno il compito di osservare l’intera conversazione. La Voice User Interface interagisce con i sistemi di localizzazione; questo tipo di interazione permette di farti trovare far trovare una specifica attività. La voice user interface interagisce anche con la SEO andando incontro a quella che è andata definendosi come VEO ossia l’ottimizzazione del motore vocale che aumenta le possibilità di intercettare traffico.
È fondamentale infatti cercare figure che si occupino dell’esperienza dell’utente.
Le interfacce vocali sono un elemento fondamentale della UX 

I dispositivi che garantiscono con la VUI

Il vecchio comando vocale è andato via via diventando sempre più comune e innovativo. Quasi un valore aggiunto che oggi viene dato per scontato.
L’assistente vocale, un concentrato di tecnologia che svolge tantissime funzioni.
Questo permette ai dispositivi di interfacciarsi con tutti i tipi di utenti, da quelli più tecnologici a quelli più restii alle trasformazioni rendendo ancora più umano il dispositivo.
L’incremento della VUI non è scontato. Tutto dipende chiaramente da cosa vogliamo incrementare difatti non tutti hanno la necessità di incrementare la VUI.

La VUI interagisce in maniera diretta con quelle che sono le analisi predittive fondamentali per il marketing facendo delle previsioni su un determinato dato e analizzandolo a fondo. L’analisi dell’utente e del suo comportamento sono utili per fare una stima del futuro, individuare un target specifico, inviare campagne mirate.

 

Le ricerche vocali hanno un impatto notevole non sull’esperienza dell’utente e sulla sua esperienza ma soprattutto sul marketing. Ogni incremento, ogni sviluppo e passo avanti che la tecnologia compie nei confronti di quei sistemi che quotidianamente utilizziamo, impatta enormemente sull’evoluzione del marketing e su tutte le dinamiche che si ricollegano e questa. 

Dopotutto si sa, l’occhio vuole la sua parte, ma anche la voce non scherza.

Menu